COLFERT.COM

Superbonus 110%: pubblicati in Gazzetta Ufficiale il Decreto Requisiti ed il Decreto Asseverazioni


I provvedimenti portano il nome di "Requisiti tecnici" e “Requisiti delle asseverazioni per l'accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici – cd. Ecobonus“.

Il Decreto Requisiti ed il decreto Asseverazioni Ecobonus sono stati finalmente pubblicati dalla Gazzetta Ufficiale n. 246 del 5 ottobre. Ora il provvedimento del Superbonus 110% può partire veramente. E riparte dal 6 ottobre con nuove regole anche l'Ecobonus 50%: nuove trasmittanze termiche (vedi Allegato E) e nuovi massimali di costo (Allegato I) da rispettare.
Invariato il massimale di detrazione da 60 000€ per la sostituzione degli infissi (Allegato A).
Vediamo nel dettaglio i contenuti dei Decreti pubblicati.
 

Decreto Requisiti

 

Porta il titolo “Requisiti tecnici per l'accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici – cd. Ecobonus”.

Il Decreto Requisiti ecobonus, in attuazione dell'art. 14, comma 3-ter, del decreto-legge n. 63 del 2013, definisce i requisiti tecnici che devono soddisfare gli interventi che danno diritto alla detrazione delle spese sostenute per:

interventi di efficienza energetica del patrimonio edilizio esistente, spettanti ai sensi di quell'articolo (coperti dal cosiddetto Ecobonus),

gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti di cui all'art. 1, comma 220 della legge 27 dicembre 2019, n. 160 coperti dal cosiddetto Bonus Facciate 90% e

gli interventi che danno diritto alla detrazione – il cosiddetto Superbonus 110% – di cui ai commi 1 e 2 dell'art. 119 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, ivi compresi i massimali di costo specifici per singola tipologia di intervento.

Per il mondo del serramento tre Tabelle: Tab. 1 all'Allegato A (contiene i massimali di detrazione), Tab. 1 dell'Allegato E (indica i nuovi valori di trasmittanza termica dei serramenti) e Tab. 1 dell'Allegato I (contiene i massimali di costo per serramenti, cassonetti, chiusure oscuranti, schermature solari). Il Decreto entra in vigore il giorno dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, ovvero il 6 ottobre.

Ad una prima rapida lettura nulla sembra esser cambiato per il settore rispetto ai contenuti del testo del Decreto Requisiti Ecobonus pubblicato dal Ministero dello Sviluppo economico ai primi di agosto.

Ora si attende con urgenza la pubblicazione sul sito del MISE delle FAQ di chiarimento dei decreti, tema già anticipato da parte dell'ENEA durante i recenti Serramentour organizzati da DB Information.

Altrettanto importante è la pressione da esercitare sui prezzari regionali e su quello del DEI che in genere, salvo rare eccezioni, non rispecchiano la realtà di mercato e che saranno riferimento per i prezzi delle opere da Superbonus ma che potrebbero essere utilizzati anche per l'ecobonus 50%.

Decreto Asseverazioni


Il decreto Asseverazioni disciplina il contenuto e le modalità di trasmissione dell'asseverazione dei requisiti per gli interventi contemplati all'articolo 119 del Decreto Rilancio, e le modalità di verifica ed accertamento delle asseverazioni, attestazioni e certificazioni infedeli al fine dell'irrogazione delle sanzioni previste dalla legge.

Esso è importante per giustificare i costi delle opere da Superbonus 110%. Tuttavia il Decreto Asseverazioni potrebbe essere rilevante anche per le opere speciali come i serramenti e le schermature che si discostano dalla situazione standard e che comunque ricadono sotto l'Ecobonus 50%. Infatti, in tal caso il cliente finale può ricorrereall'istituto dell'asseverazione e quindi alla figura dell'asseveratore in caso di lavori che esulano dall'ordinario e quindi superino il massimale di costo di cui all'Allegato I, Tab. 1.

Quanto ai prezzi delle opere del Superbonus, all'Allegato A, 13 Limiti delle Agevolazioni, del Decreto Requisiti Ecobonus sono bene illustrati i riferimenti da adottare nelle Asseverazioni quando si scrive che:

“Per gli interventi di cui all'articolo 119, commi 1 e 2 del Decreto Rilancio, nonché per gli altri interventi che, ai sensi del presente allegato prevedano la redazione dell'asseverazione ai sensi del presente allegato A da parte del tecnico abilitato, il tecnico abilitato stesso che la sottoscrive allega il computo metrico e assevera che siano rispettati i costi massimi per tipologia di intervento, nel rispetto dei seguenti criteri:

a) i costi per tipologia di intervento sono inferiori o uguali ai prezzi medi delle opere compiute riportati nei prezzari predisposti dalle regioni e dalle province autonome territorialmente competenti, di concerto con le articolazioni territoriali del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti relativi alla regione in cui è sito l'edificio oggetto dell'intervento. In alternativa ai suddetti prezziari, il tecnico abilitato può riferirsi ai prezzi riportati nelle guide sui “Prezzi informativi dell'edilizia” edite dalla casa editrice DEI – Tipografia del Genio Civile;

b) nel caso in cui i prezzari di cui alla lettera a) non riportino le voci relative agli interventi, o parte degli interventi da eseguire, il tecnico abilitato determina i nuovi prezzi per tali interventi in maniera analitica, secondo un procedimento che tenga contodi tutte le variabili che intervengono nella definizione dell'importo stesso. In tali casi, il tecnico può anche avvalersi dei prezzi indicati all'Allegato I. La relazione firmata dal tecnico abilitato per la definizione dei nuovi prezzi è allegata all'asseverazione ….”